Redazione13 FEB 201815:45

Bartoletti: "Sul duello Napoli-Juve mi sono preso insulti dai tifosi di entrambe"

"Ho ricevuto insulti sia dai tifosi della Juve che dai tifosi del Napoli (e altri ne riceverò per questo post): me li appenderò al petto come delle medaglie di libertà".

Marino Bartoletti, giornalista, sul suo profilo Facebook scrive una lettera sfogo: "Nel mio abituale intervento del martedì a Radio 24 col mio amico Carlo Genta, ho appena detto che tutti quanti dovremmo avere l'intelligenza di valutare lo sport e la sua bellezza volando al di sopra delle nostre passioni (e a maggior ragione dei nostri rancori). Che dovremmo essere orgogliosi quando una squadra ci rappresenta in Europa o nel Mondo (come nel caso dei nostri atleti alle Olimpiadi) e quindi sperare che ottenga i risultati migliori per il buon nome di tutto il movimento.

Sul campionato ho aggiunto che chiunque lo vinca compirà un'impresa storica, perché la gloria dei vincitori è sempre proporzionale al merito degli sconfitti. Nel caso vincesse la Juventus raggiungerebbe un record tanto significativo quanto, probabilmente, imbattibile; nel caso lo vincesse il Napoli sarebbe il trionfo del gioco più bello a cui è stato dato di assistere perlomeno negli ultimi 25 anni (oltre che la consacrazione di un progetto bellissimo). Ho ricevuto insulti sia dai tifosi della Juve che dai tifosi del Napoli (e altri ne riceverò per questo post): me li appenderò al petto come delle medaglie di libertà".